James Arthur, richiesta la cancellazione dell'esibizione a X Factor dopo gli insulti omofobi

Continuano le polemiche intorno al cantante inglese dopo gli insulti via Twitter

James Arthur

Periodaccio per James Arthur. Il cantante inglese dovrebbe tornare domenica in tv per promuovere il suo nuovo singolo a X Factor Uk. Ma sul web è nata una sorta di petizione per chiedere che la sua esibizione venga annullata dopo le critiche e le polemiche nate nei giorni scorsi.

Ricordate? Ne avevamo parlato proprio su Queerblog. Dopo essere stato insultato pesantemente via Twitter da Mickey Worthless, l'artista ha risposto al rapper chiamandolo "fuck*ing queer". E proprio questo suo insulto omofobo ha attirato una serie di feroci contestazioni, nonostante le scuse immediate del cantante, probabilmente troppo arrabbiato per riflettere prima di twittare le offese.

"Sono disgustato che gli sia permesso di esibirsi allo show, il comportamento omofobico non deve essere ricompensato!"!

Questa è solo uno dei tantissimi messaggi indirizzati alla produzione del talent show che, in un comunicato stampa ha precisato:

"Sia ITV che i produttori di The X Factor vorrebbero chiarire che in nessun modo sosteniamo, condoniamo o condividiamo qualsiasi forma di omofobia e discriminazione. Ma dopo i suoi commenti James ha chiesto scusa, mettendo in chiaro che non intendeva offendere e spiegando il contesto dietro le sue osservazioni"

Ma, intanto, le proteste non accennano a diminuire. E le vendite calano...

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail