Britney Spears contro i matrimoni gay? Lo dice la Bibbia

Niente matrimoni gay, non se dovesse deciderlo Britney Spears almeno: la cantante è profondamente cattolica e non può contraddire la Bibbia

foto britney spears

Da sempre icona gay, perché sui gay ha costruito il suo successo, Britney Spears è recentemente finita nell'occhio del ciclone, a causa di alcune strane preferenze: ha infatti dichiarato di preferire, tra tutti gli scrittori, un certo Max Lucado, che noi vogliamo presentarvi così:

“Che impatto avrà l’omosessualità nella nostra cultura? Che cosa avverrà circa la diffusione della malattia? Se lo stile di vita gay e il matrimonio gay sarà approvato, cosa ne conseguirà? La poligamia? L’incesto legalizzato?”

Queste, solo alcune delle sue parole sull'omosessualità: omofobia allo stato puro, insomma, mista a misera e riprovevole provocazione (incesto legalizzato).

Ebbene, via Enquirer, abbiamo scoperto che la Spears sarebbe contraria pure ai matrimoni gay:

"Britney ha lavorato e ballato con un sacco di gay nel corso degli anni - si legge sulla nota fonte -. Non è mai stata omofoba ma non appoggia né condivide i matrimonio gay, perché la Bibbia è contraria. Il suo staff l’ha sempre promossa e spinta verso un pubblico gay, ed ora stanno provando a controllare i danni dopo le sue dichiarazioni pro-Lucado, predicatore contro i matrimoni tra persone dello stesso sesso. D’altronde Britney è cresciuta cantando in una chiesa e frequenta la locale chiesa battista tutte le volte che è in Louisiana".

Questo farebbe dell'icona pop non tanto un'omofoba - è un'opinione sui matrimoni gay, neanche certa, per di più - quanto un'ipocrita, visto che in data 23 giugno scriveva di essere orgogliosa di quanto deciso dalla Corte Suprema degli USA in merito alle unioni omosessuali...

A chi dobbiamo credere? Difficile dirlo. Una cosa, però, va tenuta bene a mente, e lo abbiamo già ribadito in un'occasione ben precisa: un vero uomo di chiesa, uno con la "u" maiuscola, insomma, sa che le Sacre Scritture vanno interpretate alla luce dei giorni nostri, perché altrimenti smetterebbero di essere punto di riferimento per tutta la cristianità (vedi sacrifici vari, crostacei e così via...).

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 463 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail