Marco Borriello conferma: "Ci sono giocatori bisessuali nel calcio italiano"

Ecco un passaggio di una recente intervista al calciatore

Marco-Borriello

Non è la prima volta che Marco Borriello risponde a domande sull'omosessualità nel calcio italiano. Circa tre anni fa, l'uomo aveva risposto così:

Mai conosciuto omosessuali nel calcio?
Mai.

Qualcuno pure ci sarà…
Su alcuni ho avuto dei sospetti, ma i nomi non li faccio. Non omosessuali puri, forse. Magari bisessuali.

Tre anni dopo- e quindi qualche giorno fa- il calciatore ha risposto da una domanda simile, sempre rivoltagli dalla Gazzetta. In merito alla sua opinione sul coming out da parte di alcuni giocatori, lui è favorevole, come aveva sostenuto già Prandelli poco tempo fa:

" Per noi calciatori non sarebbe un problema. Io poi ho anche alcuni amici gay. Ma non so come i tifosi la prenderebbero"

Il timore dei fan è uno degli argomenti spesso più in voga. Ma non sarebbe anche un modo per spezzare definitivamente quel tabù che sembra non volersi mai interrompere nel nostro Paese? Se un tifoso dovesse scoprire che un suo idolo è omosessuale, forse riuscirebbe a capire quanto sia normale e non debba essere visto come qualcosa di "sbagliato" o da condannare.

Gli viene poi fatta una domanda più diretta:

Lei ha detto che non ha mai conosciuto omosessuali nel calcio, ma di avere sospetti di bisessualità su qualcuno. Escludendo la Roma per farla vivere sereno, tra Milan, Juve e Genoa in quale squadra ne ha notati?

E la risposta di Borriello è più sincera che mai:

In tutte e tre.

Via | Gazzetta

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail