"Ideologie di gender: quale ricadute sulla famiglia?". Convegno anti-gay a Roma?

"Ideologie di gender: quale ricadute sulla famiglia?", nuovo convegno omofobo (o quasi) a Roma

ideologia del gender

River.com segnala la programmazione di uno strano convegno nelle sale del Campidoglio: il prossimo 3 dicembre si discuterà di "Ideologie di gender: quale ricadute sulla famiglia?", con l'obiettivo di fare il punto sull'influenza che l'orientamento sessuale (ma non solo) potrebbe avere sul nucleo fondante della società italiana.

Sempre River.com, però, fa giustamente notare qualche strana - o meglio: scomoda - presenza: chiunque ha il diritto di dibattere su questioni così importanti, ma fatalità del caso vuole che a proporre la discussione siano stati  l’associazione Famiglia domani, nota per battersi da tempo contro la concessione dei pari diritti agli omosessuali; Claudio Vitelli, moderatore che sul suo sito ufficiale si vanta di aver organizzato una fiaccolata contro il Gay Pride; infine, una consigliera del Pdl, che - tramite il suo saluto - ha, in un certo (certissimo) senso, "nobilitato" l'evento.

Ora: dicevamo che chiunque può esprimere opinioni di vario tipo, ma che dibattito può mai nascere attorno a un tema, se a proporlo e a discuterne sono dei gruppi o dei personaggi monocolore; cosa potrà mai venir fuori, se non un concentrato di luoghi comuni e frasi fatte omofobi e degni delle peggiori (ammesso che esista una migliore, in questo stato di cose) Destra e Sinistra?

E poi, diciamocelo francamente, è davvero assurdo che, con tutti i problemi che l'Italia sta vivendo, si pensi ancora alle eventuali ripercussioni dell'orientamento sessuale sulla famiglia: la crisi sociale non è causata dagli omosessuali; anzi, è il modo in cui il nostro Stato ha imparato a trattare le diversità e a favorirne l'integrazione (e non l'accettazione, perché qui nessuno deve accettare nessuno) a rappresentare la crisi vera e propria.

Fonte | River.com

  • shares
  • +1
  • Mail