Sempre più gay russi chiedono asilo agli USA

Le politiche anti gay e il clima di intolleranza che si respira oggi in ogni angolo della Russia, fa sì che sempre più persone vedano calpestati i propri diritti fondamentali e per questo decidano di lasciare la propria patria.

Sempre più gay russi chiedono asilo agli USA

In quest’anno 2013 – non ancora concluso… – sono aumentati i cittadini e le cittadine russe LGBT che hanno chiesto asilo agli Stati Uniti d’America. A oggi le richieste sono 837, mentre lo scorso anno sono state 700 le domande che gay, lesbiche, bisessuali e transessuali hanno presentato per lasciare il proprio paese per via del loro orientamento sessuale.

Purtroppo non tutti possono ottenere il visto. LGBT group Immigration Equality ha fatto sapere, per esempio, che l’anno scorso ha ricevuto novantanove richieste da gay russi e solo sessantatré sono state accettate. Quest’anno si sono rivolte a loro quarantadue persone LGBT russe e solo undici hanno ricevuto il permesso.

Tsirina Goroshit, avvocato che si occupa di immigrazione a New York, ha detto che stanno aumentando in maniera considerevole le domande di gay, lesbiche, bisessuali e transessuali russi che cercano la sua assistenza e ha chiosato:

La maggioranza delle richieste recenti provenienti dalla Russia sono più o meno correlate con il clima anti gay che si respira in quel paese.

Alena Shautsova, altra avvocata russa che lavora a New York, assicura che ogni settimana riceve cinque o sei richieste da gay russi:

Abbiamo molta più fortuna con loro perché il clima gay negli USA è molto differente. È molto facile più facile istruire le pratiche per le persone LGBT che per altri casi.

L’aumentare delle richieste da parte di cittadini russi non riguarda solo gli USA, ma anche il Canada, tanto che lo stesso ministro canadese dell’immigrazione, Chris Alexander, ha detto che il governo valuterà ogni richiesta di asilo politico proveniente da cittadini russi sarà presa in esame con “molta serietà”.

Via | Gay Star News

  • shares
  • Mail