Due donne si baciano nel parco (mentre i loro mariti disapprovano)

Un’acquaforte del 1820 ci mostra un quadretto della vita londinese: due donne che amoreggiano liberamente in un parco.

Due donne si baciano nel parco (mentre i loro mariti disapprovano)

Era il 1820 e a Londra vedeva la luce un’acquaforte colorata che era un vero e proprio inno all’amore tra donne.

L’ambientazione è in un parco e su una panchina ci sono due donne (dalla didascalia sappiamo trattarsi di Lady Strachan e Lady Warwick) che si baciano sulle labbra. Si tengono per mano, una abbraccia l’altra e quest’ultima poggia delicatamente la sua gamba sulla coscia dell’amica. Dietro di loro un cespuglio, dal quale spuntano due uomini (e anche qui la didascalia ci viene in soccorso: sono i mariti delle due signore!). I due uomini si interrogano sul come porre fine a questo rituale (uno dei fumetti parla proprio di rituale, il che fa intendere che di tali incontri tra quelle due donne – simbolo un po’ di molte donne – non erano certo infrequenti nella Londra di quegli anni). Uno dei due uomini chiede all’altro, quindi, cosa fare perché le loro mogli la smettano di amoreggiare fra di loro, e l’altro risponde che l’unica soluzione sarebbe quella di allontanarle.

Una vignetta, forse puro gossip o frutto di fantasia, chissà! Quel che è certo è che nel 1820 venivano stampate di queste acqueforti. Un indizio prezioso dei costumi di allora, non molto diversi da quelli di oggi. E anche un monito per quanti, stoltamente, affermano che l’omosessualità – maschile o femminile che sia – è figlia dei nostri tempi. Inoltre è un serio invito a riflettere per quanti difendono strenuamente la famiglia tradizionale composta da lui e lei: come ben si vede, i matrimoni di copertura son sempre esistiti. Se poi quello che conta è solo l’apparenza, allora il discorso è diverso!

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: