Oggi è la giornata del coming out

Dal 1988 questa giornata è celebrata in molti paesi del mondo. Tocca a noi portarla anche in Italia!

Oggi è la giornata del coming out

Si celebra oggi la Giornata del coming out o Coming Out Day. L’idea di celebrare questa giornata venne lanciata da Robert Eichberg, psicologo del New Mexico, e Jean O’Leary, politico ed attivista LGBT di Los Angeles. La prima Giornata del coming out si celerò nel 1988 in ricordo della marcia marcia nazionale su Washington per i diritti delle lesbiche e dei gay che si era tenuta l’anno prima, l’11 ottobre 1987.

Tale giornata viene festeggiata in vari stati degli USA come anche in Australia, Canada, Germania, Paesi Bassi, Nuova Zelanda, Svizzera e Regno Unito.

Giova ricordare la differenza tra coming out e outing, termini sui quali in Italia c’è una confusione incredibile: il coming out è quando io dico che sono gay; l’outing è quando altri svelano il mio orientamento sessuale: tale pratica è soprattutto uno strumento politico.

A proposito del coming out, riportiamo una bella frase di Jason Collins, il cestista statunitense che si è dichiarato omosessuale lo scorso 29 aprile:

Immaginate di essere in un forno a cuocere. Alcuni di noi conoscono e accettano la propria sessualità da subito, altri hanno bisogno di altro tempo per cuocere. Io sono rimasto in cottura per 33 anni. Da giovane uscivo con le donne. Mi sono anche fidanzato, perché pensavo di dover vivere in un certo modo, sposare una donna e crescere dei figli con lei. Continuavo a dirmi che il cielo era rosso, ma ho sempre saputo che era blu. Nessuno vuole vivere nel terrore, ma io ho sempre avuto paura di dire la cosa sbagliata. Non dormo bene, non ci sono mai riuscito. Ma ogni volta che lo dico a qualcuno, mi sento più forte e riesco a dormire un pochino meglio. Serve un enorme quantitativo di energia per difendere un segreto così grande. Ho vissuto a lungo in una bugia. Ero certo che il mio mondo sarebbe crollato se qualcuno avesse saputo. Eppure quando ho finalmente capito la mia sessualità mi sono sentito completo per la prima volta.

  • shares
  • Mail