New York: un 26enne gay pestato nel West Village


Anche a New York, anche nel Village, succede ancora che un ragazzo sia aggredito, insultato perché gay e picchiato con ferocia. È successo a un 26enne, Damian Furtch, aggredito domenica mattina quando usciva dal suo lavoro in un ristorante; ed è il secondo caso nella Grande Mela in poco tempo.

Secondo il blog Watts up with this???, Damian si era fermato a mangiare a un McDonalds, ma lì dentro due tipi lo hanno fissato e indicato; a quel punto lui è uscito per evitare seccature, ma i due lo hanno seguito, fermato e preso a pugni, gridando “You Fucking Faggot”.

Il 26enne è riuscito a fuggire, è andato alla polizia e ha denunciato di essere stato aggredito perché gay, per questo è stato aperto un fascicolo per "crimine dell'odio". Damien, che è finito in ospedale e come vedete non è conciato bene, ha avuto il coraggio di denunciare la violenza e non si è vergognato. Ma i pestaggi e gli insulti contro i gay sono ancora all'ordine del giorno. Persino nel West Village.

Foto | stephww

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 55 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO