Volterra, coppia gay americana con figlio senza sconto famiglia al Museo

Cronaca imbarazzante di omofobia a Volterra

coppia_gay_omofobia

Atto di omofobia in arrivo da Volterra. Vittima una coppia gay statunitense che ha raccontato l'accaduto via TripAdvisor.

I due uomini, insieme al proprio figlio, si sarebbero presentati al Museo Guarnacci per chiedere un biglietto scontato famiglia per poter far visita alla struttura. Ma all'ingresso, i due avrebbero ricevuto una risposta negativa con altrettanto sdegno. Ecco le loro parole sul sito, con critica evidente all'accaduto e disagio nel raccontare la storia:

Entrando nel museo abbiamo letto i prezzi e gli sconti. Abituati all'idea di famiglia che vige a Chicago, essendo due adulti con un bambino, abbiamo chiesto un 'biglietto famiglia'. Ma la donna che stava dietro al banco della biglietteria si è arrabbiata con noi e ci ha urlato in italiano che una famiglia è formata da un padre e una madre, non da due uomini. Dopo di che lei ha girato la testa e si è interrotta la comunicazione

Il sindaco della città, Marco Buselli, ha commentato così la vicenda:

"L'accoglienza e l'ospitalità sono da secoli tratti distintivi della nostra comunità. Il nostro regolamento non entra nel merito di questioni di genere, ma parla genericamente di bambini accompagnati da adulti, per cui non esiste la possibilità che qualcuno possa essere discriminato. Pertanto l'episodio, di cui peraltro non ci è pervenuta segnalazione ufficiale, qualora si sia verificato è esclusivamente da ricondurre ad un'interpretazione non richiesta da parte di un operatore"

Profondo imbarazzo personale nel leggere ciò che è stato rivelato, nullo comunque in confronto a quello che devono aver passato i due uomini insieme a loro figlio.

Via | Repubblica

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: