Lo spot della Mercedes-Benz offende la comunità gay? Video

Personalmente non l'avevo ancora visto in tv il nuovo spot della Mercedes-Benz per il lancio del sistema che mostra se il guidatore ha bisogno di una sosta lungo il viaggio. Al volante c'è un'elegante donna, molto bella, che si ferma ad una stazione di servizio. E lì entra in un locale quasi popolato da freaks. Personaggi gay volutamente dipinti come strani e poco raccomandabili. Assurdi. Lei è quasi inquietata, si avvicina alla tazza di caffè e solo quando arriva il bonazzo (ovviamente etero) si sente tranquilla. Tutti gli altri sono personaggi che sembrano usciti da "Non aprite quella porta". E Fabrizio Marrazzo ha voluto sottolineare la propria amarezza per lo spot:

"Il nuovo spot della casa automobilistica Mercedes Benz dà un'immagine non positiva di gay e lesbiche usando un senso estetico discriminante per gli omosessuali immaginiamo per esaltare la raffinatezza della linea Mercedes. Non vogliamo apparire drastici, ma ci chiediamo perché mai chi guida Mercedes deve essere raffigurato eterosessule ed elegante ed essere messo in guardia, come la giovane donna dello spot, da brutti incontri raffigurati da uomini e donne avventori omosessuali di un locale americano. Qual è la minaccia? Insomma lo spot mette in pratica uno stereotipo estetico che non ci piace e che rischia di far passare un messaggio negativo e discriminante"

L'ho guardato più di una volta ed ammetto che la scelta di rappresentare i gay e le lesbiche in quel modo potrebbe davvero essere visto come qualcosa di offensivo. Come se la bellezza, la classe e l'eleganza fossero solo etero e i gay venissero dipinti come un gruppo di gente strana volutamente brutta e male amalgamata

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 28 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail
20 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO