Usa presidenziali 2012: il primo candidato repubblicano è gay


Ha 61 anni, è nato a Chicago e ha collaborato alla campagna elettorale di almeno tre presidenti repubblicani. Fred Karger è il primo a presentare la sua candidatura per le primarie del partito repubblicano in vista delle elezioni presidenziali americane, fissate per il 2012, ma ha anche una particolarità: è gay, anzi è un attivista per i diritti lgbt.

Non ha mai svolto incarichi elettivi, ma ha partecipato come consulente alle campagne di Gerald Ford, di Ronald Reagan e di George Bush padre. Ma, visto il suo profilo fuori dagli schemi, quali sono le probabilità che ottenga la nomination per sfidare Obama (che certamente sarà il candidato demoratico)? Più o meno, direi 0.

A quanto pare, infatti, l'establishment repubblicano non lo ama troppo, sia perché è apertamente gay - in un partito che ancora non è troppo a suo agio con i gay dichiarati - sia perché su alcuni temi ha un profilo troppo indipendente. In ogni caso si vedrà quanto seguito riuscirà a coagulare ora che la sua campagna è partita ufficialmente.

Tutto sommato è un segnale positivo per tutta la società americana, quindi gli facciamo un "in bocca al lupo", anche se il lupo Sarah Palin rischia di farne un sol boccone.

  • shares
  • Mail