Philadelphia: 70enne gay ucciso da un 28enne "I gay vanno lapidati, lo dice l'Antico Testamento"

gay lapidato

Un caso di orrore e crudeltà in arrivo dagli Usa, precisamente da Philadelphia. Un uomo di 70 anni è stato barbaramente ucciso a colpi di pietra. Il suo assassino è un ragazzo di 28 anni che ha commesso il delitto colpendo l'uomo fino alla morte, con una pietra nascosta dentro ad un calzino.

Alla base del folle gesto delle presunte avances non gradite. Questa la giustificazione dell'omicida John Thomas, che ha massacrato Murray Seidman. Ma la sua missione era giustificata dall'Antico Testamento secondo il quale gli omosessuali devono essere uccisi a colpi di pietra, lapidati. E, dettaglio ancora più assurdo e allo stesso tempo ambiguo, dopo la morte di Seidman, si è scoperto che l'unico erede universale sarebbe stato proprio John Thomas, il suo aguzzino.

Le indagini hanno portato alla soluzione del caso dopo giorni di ricerca in seguito alla scomparsa della vittima, ritrovato morto nel suo appartamento. Chissà, forse l'Antico Testamento spiega che è bene uccidere un gay e anche farsi lasciare tutti i suoi averi dopo la morte? Non mi risultava...

Fonte | Blitz Quotidiano

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: