Martina Navratilova vorrebbe strangolare i politici anti gay

martina navratilova

Martina Navratilova, campionessa di Wimbledon e lesbica dichiarata, è scesa in campo in prima persona per un'intervista con la rivista Advocate. E, tra i vari argomenti toccati, ha espresso il suo disgusto verso i politici che esprimono idee e pensieri omofobi in tutta tranquillità:

"Vorrei strangolare per lo più i repubblicani che rifiutano di riconoscere i crimini di odio, equiparando l’omosessualità vari tipi di bestialità e pedofilia. Non è possibile che la facciano franca ancora. Il modo in cui il Presidente Obama difende i diritti gay è incredibile. Finalmente sta facendo capire che non è una cosa onorevole quella di essere bulli."

Pochi giri di parole per un pensiero di rabbia e frustrazione che condividiamo apertamente (strangolamenti fisici reali a parte). Barack Obama è diventato sempre più il simbolo della lotta contro la discriminazione. Fa sempre piacere leggere di personaggi pubblici conosciuti e amati che esprimono direttamente il proprio dissenso e la propria opinione su questioni Lgbt. Martina, un consiglio: non venire in Italia oppure legati le mani per vincere la tentazioni...

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: