Ikea: pubblicità con i gay anche in Italia


Ikea è sempre stata percepita come un marchio gay-friendly e non potrebbe essere altrimenti, d'altronde: basta fare un giro in uno qualsiasi dei punti vendita per vedere frotte di ragazzi gay, da soli o accompagnati da fidanzati o da amiche. Ne abbiamo parlato spesso qui su Queer. Fuori dall'Italia Ikea già da tempo rivolge le sue campagne pubblicitarie anche al segmento gay, con cataloghi in cui accanto alle famiglie tradizionali ci sono anche famiglie "arcobaleno", spesso anche con figli.

Adesso però, in occasione del nuovo punto vendita appena aperto a Catania, anche nel nostro paese Ike a fa una scelta di campo molto precisa, con il cartellone che pubblichiamo anche noi qui su Queerblog: due uomini che si prendono per mano e soprattutto lo slogan, in cui si legge "Siamo aperti a tutte le famiglie". È implicito, quindi, che anche due uomini che si amano formano una famiglia:

Da noi vi sentirete a casa. Perché quello che cerchiamo di fare è rendere più comoda la vita di ogni persona, di ogni famiglia e di ogni coppia, qualunque essa siaDa noi vi sentirete a casa. Perché quello che cerchiamo di fare è rendere più comoda la vita di ogni persona, di ogni famiglia e di ogni coppia, qualunque essa sia.

Niente di più indigesto per i bigotti e gli omofobi nostrani, che non sopportano neppure che si leghi la parola famiglie alle unioni dello stesso sesso. Non a caso il Giornale ha lanciato un attacco gratuito mascherato da analisi di marketing contro questa pubblicità di Ikea, definita campagna choc. Che delicati, questi signori del Giornale.

A noi la pubblicità piace e ben venga che Ikea - e magari qualcun altro dopo di lei - si schieri apertamente sul fronte del progresso e della modernità, invece di guardare al Medioevo.

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: