Emma Bonino chiarisce il suo punto di vista sulla questione dei diritti gay in Russia

Intervistata da L’Huffington Post, Emma Bonino dice la sua sul rispetto dei diritti delle persone lgbt in Russia e sul ruolo del ministro degli esteri.

Emma Bonino chiarisce il suo punto di vista sulla questione dei diritti gay in Russia

Le dichiarazioni di Emma Bonino sulla questione dei diritti delle persone lgbt in Russia hanno lasciato un po’ l’amaro in bocca. Come ricorderete, Bonino aveva detto che, secondo lei, Obama non dovrebbe incontrare gli attivisti lgbt russi e non è il caso di andare a stuzzicare Putin su questa storia, quando ci sono in ballo questioni grosse come la Siria.

Intervistata da Laura Eduati su L’Huffington Post, Emma Bonino ha ribadito quello che aveva già detto a Radio Anch’io e che cioè ha espresso “preoccupazioni al ministro degli esteri Lavrov per le misure controverse attuate in Russia in materia di diritti civili e libertà fondamentali” e poi ha ritenuto necessario mettere bene in luce quale sia il ruolo del ministro degli esteri:

essere ministro degli Esteri significa anche responsabilità e poter agire per il rispetto dei diritti ma tenendo conto delle contro-reazioni che si possono determinare con prese di posizione che non tengano conto di diverse realtà politico-sociali.

All’osservazione della giornalista che le sue parole possono essere interpretate come una difesa attenuata delle persone gay, Emma Bonino ha poi risposto:

I diritti delle persone lgbt in Russia si difendono con i russi e non dai russi. Uno degli slogan che circola nel mondo in questi giorni di polemiche per le misure omofobiche dice "To Russia with love": uno slogan che rappresenta bene lo spirito con cui portare avanti un dialogo senz’altro difficile ma che ci aiuterà a superare le nostre diversità e difendere, ovunque e per chiunque, i diritti umani di ciascuno.

Nota giustamente un lettore su L’Huffington Post: “Ecco, giusto un pochino, a bassa voce, solo per non perdere completamente la faccia. Adesso c'è la Siria, domani ci sarà l'Iran, dopodomani Dio solo sa cosa ci sarà, però calma, non spingete ho cose più importanti di cui occuparmi”.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: