Il ciclista Graeme Obree ammette: "Sono gay"

graeme obree gay

Graeme Obree ha ammesso, in una lunga confessione al Scottish Sun, di essere gay. Graeme è un ciclista diventato famoso per essere riuscito, nel 1993, a detenere il record dell’ora con una media di 51,596 km/h. Oggi, a 45 anni, ha ammesso di aver vissuto malissimo la sua omosessualità, passando dall'incapacità di riuscire a dire solamente la parola gay fino ad atti di autolesionismo. La famiglia l'aveva abituato a una visione omofoba della vita:

"Sono stato cresciuto pensando che sarebbe stato meglio essere morti che gay. Dopo aver scoperto di essere gay non riuscivo ad accettare me stesso."

Il campione è sposato e ha avuto anche due figli dal matrimonio. Ma solo adesso, dopo aver affrontato con la moglie i suoi fantasmi interiori, ha ammesso al mondo di essere omosessuale. E, forse, finalmente sereno:

"È stato difficile, ci sono state moltissime lacrime, ma alla fine i miei cari hanno capito e mi hanno compreso. Ora mi sento libero. Mi sento bene a parlarne pubblicamente"

Via | Advocate

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: