La bisessualità di Mustafa Kemal Atatürk, padre della Turchia moderna

La bisessualità del grande statista Atatürk, padre della Turchia moderna, non è mai stata un mistero. Come dimostrano le tante biografie.

Ataturk

La fama di Mustafa Kemal Atatürk (1881-1938) ha da tempo valicato i confini della Turchia. Il suo operato come militare e politico ha raggiunto ormai lo status di leggenda. D’altronde la Turchia moderna, svincolata da certi retaggi che ne bloccavano la marcia verso il progresso, è senza ombra di dubbio frutto dell’abilità, dell’acume e della determinazione di un uomo solo e questo uomo era proprio Atatürk.

Molti studi e biografie del grande statista, considerato il Padre della Turchia, parlano oltre dei successi interni ed esterni (ricordiamo a volo la sua insperata vittoria contro inglesi ed australiani a Gallipoli, il voto dato alle donne e l’introduzione dell’alfabeto latino nella lingua turca), anche della sua bisessualità.

Già nel lontano 1933 H.C. Armstrong ne parlava senza remore in un suo saggio, rivelando come il grande riformatore dopo il divorzio dalla moglie, passasse da un flirt all’altro senza mai fare distinzione di sesso. Una notizia riprese da quasi tutti i biografi, inclusa quella di Patrick Kinross, un ex diplomatico inglese, pubblicata nel 2001.

Via | Gayinfluence

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: