Atlete svedesi protestano per la legge omofoba in Russia

Emma Green Tregaro e Moa Hjielmer hanno gareggiato ai Mondiali di Atletica di Mosca con le unghie dipinte con i colori dell’arcobaleno.

Atlete svedesi protestano per la legge omofoba in Russia

In materia di diritti LGBT in Russia la situazione è sempre più difficile: basti pensare al conduttore che ha fatto coming out ed è stato licenziato in tronco, per non parlare delle vittime dei continui atti di violenza omofobica che si succedono in quella terra dopo l'approvazione della famigera legge che vieta la “propaganda omosessuale”.

In molti si stanno opponendo a questa situazione in vari modi possibili: con petizioni online per chiedere di spostare i Giochi Olimpici invernali in un altro stato, dipingendo di rainbow le strisce pedonali dinanzi alle ambasciate e anche dedicando ai gay e alle lesbiche le medaglie che si vincono durante i Mondiali di Atletica che si stanno tenendo a Mosca.

Un altro gesto simbolico di protesta è quello portato avanti dalle atlete svedesi: almeno due di loro hanno gareggiato con le unghie colorate con i colori dell’arcobaleno, rendendo così visibile il proprio disaccordo con la situazione che si sta vivendo in quel paese.

Emma Green Tregaro che ha vinto due bronzi nel salto in alto nei mondiali del 2005, non solo si è unita alla protesta, ma ha anche reso ben visibile la sua iniziativa postando su Instagram una foto della sua mano, taggandola con hashtag che fanno riferimento all’evento sportivo e all’orgoglio. Ha commentato l’atlteta:

Giunta a Mosca la prima cosa che mi è successa appena ho aperto le tende ho visto l’arcobaleno e mi è sembrato ironico. Poi un amico su Instagram mi ha suggerito di smaltarmi le unghie con i colori dell’arcobaleno e ho capito che era un modo semplice e piccolo per far pensare le persone.

Stesso gesto l’ha compiuto l’atleta Moa Hjielmer che ha corso i duecento metri con le unghia colorate.

Potrebbero sembrare dettagli piccoli e insignificanti, ma non è così, soprattutto dopo che il COI ha fatto sapere che potrebbe multare gli atleti che sosterranno i diritti LGBT alle prossime Olimipiadi invernali.

Via + foto | Lesbicanarias

  • shares
  • Mail