Laura Pausini ancora contro gli omofobi della sua pagina: "Sei un idiota e un cafone"

"Idiota" e "cafone": sono queste le parole che Laura Pausini ha utilizzato contro un omofobo della sua pagina

Laura Pausini

Il 14enne gay suicida a Roma ha visto intervenire non solo Laura Pausini, ma anche molti altri artisti più o meno conosciuti - Virginio Simonelli, per esempio, ha condiviso il pensiero della cantante su Facebook-. Non tutti hanno apprezzato, però, le parole di Laura sulla lotta all'omofobia e la necessità che questa società cambi (e non di certo togliendo Platinette dalla tv, come ha recentemente dichiarato il leader dei Papaboys, Daniele Venturi):

Sì - ha così esordito l'omofobo Andrea Baldoni -, bella società che siete! La famiglia è composta da padre e madre, non da lesbiche e finocchi malati. Presto vi sopprimeremo come abbiamo fatto.

Immediata la risposta della Pausini

Andrea Baldoni, non ti banno perché voglio che tutti vedano la differenza tra un idiota e una persona che potrebbe dire la propria opinione diverda dalla mia con altre parole... Paole più educate... Opps, scusa, mi sono dimenticata di specificare che tu fai parte della prima categoria. Cafone. Lo lascio ancora un po' così lo leggete... Poi, ovviamente, qui non entrerà più.

Il comportamento della cantante è un grande esempio per tutti, e dovrebbe esserlo non solo per i giovani che la seguono costantemente ma anche per tutti gli altri artisti che, presi da tour e impegni vari, hanno dimenticato cosa rappresentano per il pubblico; con uno stato inefficiente, una chiesa e una famiglia incapaci di fermare la dilagante omofobia, il messaggio di personaggi importanti è importantissimo. Nell'attesa che vengano tempi migliori, s'intende.

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: