Sam Smith: "Mi sento tanto donna quanto uomo"

Il cantautore britannico Sam Smith non ha mai nascosto la propria omosessualità e fin dall'inizio della sua pluripremiata carriera ha sempre parlato apertamente delle proprie esperienze, in musica e nel corso di interviste, e ora che è pronto a tornare con un nuovo album, The Thrill of It All, in uscita il prossimo 3 novembre, il giovanissimo è tornato a parlare di questioni LGBT e nel corso di un'intervista concessa al Sunday Times ha affrontato il discorso dell'identità di genere.


Smith ha spiegato di avere qualche difficoltà nell'identificarsi come cisgender, precisando di sentirsi tanto uomo quanto donna:

Ricordo, all'inizio della mia carriera, che mi chiamavano "cantante gay" e non mi piaceva. Volevo essere visto come un cantante prima che si parlasse della mia vita privata. E ora è cambiato tutto, io sono cambiato. Ho capito che non mi importava tanto di quel titolo.

E, ancora:

La gente non lo sa, ma quando avevo 18 anni, ricordo che ero ossessionato da Boy George e Marylin e tutto quel mondo lì. C'è stato un momento nella mia vita in cui non possedevo un solo indumento da uomo. Davvero. Indossavo trucco per andare a scuola ogni giorno, ciglia finte, leggings, Dr. Martens ed enormi pellicce, per tipo due anni e mezzo. Non so bene come potrei essere definito, ma mi sento tanto donna quanto uomo.


Ti potrebbe interessare anche:

Outbrain