Omar Sharif Jr: “A mio nonno non importava che fossi gay”

Omar Sharif Jr parla della sua omosessualità e del rapporto che aveva con il nonno recentemente scomparso

Omar Sharif Jr – nipote dell’attore Omar Sharif, recentemente scomparso – ha fatto coming out tre anni fa, dichiarandosi gay. Ora, dopo la morte del nonno, ha parlato del rapporto che aveva con lui e ha detto, tra le altre cose, che i due non hanno mai parlato del suo orientamento sessuale, perché il nonno sapeva che lui era gay ma questo non influiva nei loro rapporti personali: “Ai suoi occhi – ha chiosato – io ero suo nipote. Mai abbiamo parlato del mio orientamento sessuale. Mai è cambiato qualcosa tra noi. Io per lui ero solo Omar”.

Poi, nel corso di un’intervista, Omar Sharif Jr ha parlato dei rapporti con la sua famiglia in generale:

Credo che la cosa migliore che io potessi fare era quella di vivere apertamente e autenticamente. So che sto rendendo felice la mia famiglia perché loro vogliono il meglio per me. Vogliono che io sia felice. Questo è quello che i nonni devono augurarsi per i nipoti.

Omar Sharif Jr è un attivista che collabora con la GLAAD e lavora perché la sua storia venga conosciuta in Egitto, dove essere gay non è accettato dalla società: egli desidera che prima di tutot si sappia che è una persona come le altre:

Sono un figlio, sono un fratello, sono un collega di lavoro, sono un amico… Io non sono un fatto, o una figura o una statistica. Non sono una morale o un dibattito morale. Credo che bisogna essere sufficientemente forti per dire chi sei e non prestare attenzione alle chiacchiere che si fanno. Presta attenzione a quello che succede nel tuo cuore e nella tua testa, perché questo è l’unica cosa che puoi fare.

Omar Sharif Jr ha trentuno anni e segue le orme del nonno.

Via | PinkNews

Ti potrebbe interessare anche:

Outbrain

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati