Valerio Pino non è né gay né etero

Valerio Pino ha rilasciato un'intervista veramente piccante alla rivista spagnola Oh My God! nella quale parla di cosa lo eccita (farsi toccare i piedi, essere autoritario e il principe Felipe), di cosa non lo eccita (il fatto che gli si disobbedisca nel sesso, per esempio), di cosa guarda subito in un uomo (il culo) e di come si definisce (né gay né etero). L'intervista è accompagnata da alcune foto del bel Valerio Pino (ma perché assume sempre quell'espressione che vorrebbe essere misteriosa ma risulta un po' ridicola?). Di seguito vi riportiamo alcuni passi dell'intervista in una nostra traduzione.

Cos'è che guardi per primo in un uomo?
Il culo (ride).

Oltre ai genitali, cosa non ci si deve dimenticare di toccarti?
I piedi e, ovviamente, non intendo solo toccarmeli.


Cosa te lo fa ammosciare?
Non fare quello che dico io, non obbedirmi.

Bocca, mano o penetrazione?
Penetrazione.

Mattina, mezzogiorno o notte?
Sempre, in qualsiasi momento.

Se ti devono mettere qualcosa addosso che sia…
La lingua.

La misura del pene importa?
Si, è importante per l'impatto visivo – Rocco Siffredi mi ha risposto allo stesso modo: “Visivamente” riferendosi alla telecamera – però poi quello che importa è saper usare il tuo organo che deve funzionare bene. Se ce l'hai grande per non funziona bene, guardalo, ma in realtà non serve a nulla. Una dimensione normale che però funziona molto bene ti lascia molto più soddisfatto.

Credi che sia di moda essere gay?
Probabile. Credo che il 2010 è stato l'anno del comming out [sic] di molti artisti. Forse in quest'anno essere gay è diventato una moda.

Quale uomo ti risulta irresistibile?
Il Principe Felipe mi sembra molto sexy, soprattutto con la barba… Quando lo vedo in tv mi eccito… Mi piace!

Se dovessi definire il tuo orientamento sessuale, ti diresti: etero, gay, bi…?
Non mi sento né gay né etero. Non mi piacciono le etichette: sono qualcosa di negativo e vengono usate per offendere. Perché sono state inventate? Non ho mai sentito dire “etero di merda” mentre sì, ho sentito dire “frocio di merda”.

Via + Foto | Pettorali Famosi

Ti potrebbe interessare anche:

Outbrain